Cani e gatti in vacanza (spiagge e strutture ricettive)


TUTTI AL MARE!
Grazie alla nostra raccolta firme del 1999 ogni anno aumentano le spiagge in cui è consentito l’accesso ai cani. Piano piano... ma sta succedendo
Anche quest’anno si ripresenta l’annoso problema: se porto il cane in spiaggia sono un fuorilegge? Possono multarmi fino a 6 milioni, com’è successo alcuni anni fa a quella coppia di Bergamo, che se ne stava tranquilla su una spiaggia deserta della Sardegna con la cagnolina Bea?
Chi ci segue da anni e chi ha seguito la nostra campagna contro i “maltrattamenti legislativi” ai danni dei possessori di cani sa che grazie alle 11.000 firme raccolte abbiamo ottenuto dei buoni risultati e che già da subito le Capitanerie di Porto (dalle quali dipendevano le spiagge) erano state sensibilizzate su questo spinoso problema.
A chi.... si fosse messo in ascolto solo ora, un breve riassunto delle puntate precedenti.
Estate 1999: scoppia il caso dei signori Agazzi, nostri soci, che vengono multati dai vigili di Aglientu (Sassari) per essersi recati in spiaggia (tra l’altro deserta, in un giorno di brutto tempo) con la loro pacifica cagnolina, che avevano avuto l’accortezza di legare in modo che non si allontanasse. Multa di 6 milioni, commutabile in 2 se avessero pagato entro un termine stabilito.
Autunno 1999: la vicenda finisce a “Mi manda Raitre” e sulla nostra rivista, dalla quale lanciammo una petizione nella quale chiedevamo al Presidente della Repubblica una maggiore salvaguardia dei diritti degli animali da compagnia, compreso il diritto di accompagnare in vacanza i propri amici umani, anziché essere abbandonati per strada. Perché non neghiamocelo: se qualcuno non è profondamente motivato, con tutti i divieti e i paletti che in Italai incontra a convivere con un animale, prima o poi se ne disfa. Lo testimoniano gli oltre 150.000 cani che ogni anno vengono buttati come una scarpa vecchia, e si trovano a doversi difendere dai pericoli della strada: auto, fame, sete, avvelenamenti e altre crudeltà di umani... disumani, pronti a sottoporli ad angherie, rapirli per la vivisezione, i combattimenti o... per mangiarseli. Sì: avete letto bene: mangiarseli. E’ il caso dei cinesi o dei coreani per i quali il cane o il gatto, da molti di noi considerato un membro della nostra famiglia, non è altro che una... prelibata pietanza da cucinare in mille fantasiosi modi. Ma lasciamo perdere questo atroce argomento, sul quale ritorneremo in altra sede.
Combattere l’abbandono, per noi, significa anche permettere ai proprietari di cani di godere della loro compagnia anche in vacanza.
Primavera 2000: la nostra raccolta firme viene presentata al Presidente della Repubblica, e ai Ministeri preposti.
Estate 2000: riceviamo le prime risposte dal Ministero dei Tasporti e dellaNavigazione, che, tenendo conto deller nostre richieste, invia una circolare alle Capitanerie di Porto invitandole a sensibilizzare i gestori delle spiagge affinché favoriscano la nascita di spazi a disposizione dei cani.
Estate 2001: la palla passa dalle Capitanerie di porto agli enti locali. Come primo risultato della nostra petizione nascono le prime spiagge accessibili ai cani.
Estate 2002: dopo la positiva esperienza dell’anno scorso, nascono altre spiagge accessibili ai cani, alcune addirittura attrezzate.
Negli anni abbiamo scritto al Presidente della Repubblica, e poi, su sua indicazione, all’allora Ministero dei Trasporti e della Navigazione, che ci segnalò (v. Amici di Paco n° 12 e 16) che la responsabilità delle spiagge passava agli enti locali. Ed infatti piano piano i Comuni e le Regioni stanno prendendo in mano la situazione. Siamo intervenuti anche su questi, forti delle 11.000 firme raccolte. Ed ora, la nostre speranze sono affidate alla sensibilità dei responsabili degli enti locali, alcuni dei quali già negli ultimi anni hanno creato o permesso ai privati di creare zone di spiaggia accessibili ai cani. Alcune, addirittura, grazie alla lungimiranza dei gestori sono specificamente attrezzate per accogliere i cani e rendere confortevole e divertente la loro permanenza in spiaggia. Perché la loro vacanza, non si riduca in una delle solite... vacanze da cani.
Estate 2010. Dopo tanto impegno e tante pressioni, anche il ministero del Turismo si attiva proponendo ai comuni italiani un'ordinanza-tipo da emanare già a partire da quest'estate, per garantire ai proprietari di animali da compagnia la possibilità di portare in spiaggia i propri beniamini. Il testo - elaborato in collaborazione con l’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e in particolare con il presidente Sergio Chiamparino e il sindaco di Cagliari Emilio Floris, delegato al turismo - sarà inviato dalla stessa associazione agli oltre 600 sindaci di comuni costieri italiani. L’ordinanza, che prevede l'individuazione di un tratto di spiaggia libera destinata ad accogliere gli animali da compagnia, specifica che l'accesso sarà consentito ai cani “regolarmente iscritti all'anagrafe canina” e dispone una serie di obblighi a carico dei proprietari: dall'eliminazione delle deiezioni al controllo e alla conduzione degli animali, che potranno fare il bagno nello specchio di mare antistante la spiaggia. “Un’Italia che rappresenta davvero una punta di eccellenza sia sotto il profilo culturale che per la sua offerta turistica - spiega il ministro Brambilla - non può prevedere divieti e limitazioni alla circolazione degli animali, soprattutto nelle aree più frequentate del territorio. L'ordinanza-tipo, che proporremmo di emanare a tutti i Comuni interessati entro il mese di luglio, vuole innanzitutto contribuire alla creazione di una nuova coscienza di amore e rispetto per i nostri piccoli amici oltre che contrastare l’odioso fenomeno dell’abbandono estivo. Ma, se adottata, darà anche impulso all'industria turistica locale, aumentando l’appeal delle località costiere italiane nei confronti dei visitatori nazionali e internazionali. Ricordo che in Italia una famiglia su tre possiede animali d'affezione. I comuni italiani che per primi recepiranno il provvedimento verranno inoltre premiati dal Ministero del Turismo quali “Comuni a 5 stelle”, un riconoscimento che varrà il loro inserimento in un nuovo prodotto turistico italiano di eccellenza, per avere contribuito ad un cambiamento culturale necessario ed avere adeguato la qualità della loro offerta ad un più alto contenuto di servizio.

«Grazie all'impegno costante del Fondo Amici di Paco, finalmente anche le istituzioni si adeguano alla strada indicata da tempo da noi e dai nostri sostenitori, che già dal 1999 si attivarono firmando la nostra petizione che raccolse 11.000 firme e che diede il via alle prime aperture di spiagge accessibili ai cani», dichiara Diana Lanciotti , presidente onorario del Fondo Amici di Paco. «Da anni propugniamo le soluzioni ora contenute nell'ordinanza del Ministero del Turismo e siamo felici di essere stati i battipista di questa iniziativa. Così come siamo felici di tutte le iniziative che, in sintonia con le nostre campagne di sensibilizzazione, sono volte ad arginare il fenomeno del randagismo che da anni siamo impegnati a contrastare.»
Anche quest'anno, come ogni anno, sulla rivista "Amici di Paco" oltre a promuovere la campagna estiva "Portalo con te, non lasciarlo a casa", è pubblicato il vademecum con i consigli utili a chi intende portare in vacanza i propri cani o gatti.


LOMBARDIA
- Lago Maggiore: Oggebbio (a 7 minuti da Verbania) Residence Casa & Vela.
www.casaevela.it - info@casaevela.com, tel. 0323 48272
LIGURIA
- Alassio (SV) Stabilimento balneare La Scogliera, Passeggiata Ciccione 45, spiaggia attrezzata.
- Genova: Bau Resort (stabilimento balneare Capo Marina) in Corso Italia, 7 (tel. 010-3620371.
- Finale Ligure (Savona) Lungomare Migliorini spiaggia pubblica; Hotel saraceno spiaggia privata attrezzata.
- Albisola (Savona): Bau Bau Village, Corso Bigliati, 9 (tel. 019 481642 o 019 480555, www.baubauvillage.it).
- Ceriale (SV) spiaggia vicino al Rio Torsero.
- Laigueglia (SV): Bagni Capo Mele (Tel. 0182/499200).
- Ospedaletti (Imperia) Lungomare Cristoforo Colombo: accesso consentito in un tratto di spiaggia comunale.
- Pietra Ligure (SV) Corso Italia e via XXV Aprile: spiaggia pubblica attrezzata.
- Santa Margherita Ligure (GE) spiaggia attrezzata con acqua a 30 metri dopo Hotel Elena, direzione Portofino (info@promoliguria.it).
VENETO
- Lago di Garda: Garda (VR) Parco Baia delle Sirene, Via San Vigilio - tel. 0457255884.
- Lago di Garda (VR): Bracco Baldo Beach, San Benedetto di Lugana-Peschiera, Località Bergamini (tel.342.1254336).
- Rosolina (RO): Bagno Tamerici, spiaggia attrezzata (349 7795404).
- Jesolo (VE): Bau bau Beach, spiaggia attrezzata (329 7464337).
- Bibione (VE): tratto da via Faro a via Procione.
- Porto di Lugugnana (Venezia): spiaggia di Brussa (vicino a Bibione).
- Lido di Venezia: le 2 spiagge libere e in genere tutti gli alberghi e i residence. Campeggio MARINA davanti allo stesso tratto di spiaggia.
FRIULI
-Trieste: Baubeach, stabilimento Castelreggio.
EMILIA ROMAGNA
- Lido di Spina-Comacchio (FE): Bagno57, via Spiaggia 57, tel. 3392854936, www.bagno57.it, bagno57@yahoo.it.
- Cesenatico (FC): Bagno Corallo, Viale Carducci, 45 (054786670).
- Cesenatico (FC): Bagno Mundial, Viale dei Pini 97 (tel. 054781545).
- Rimini: Bagno 85b Gibo, Via Lungomare di Vittorio 34 (cell. 3384422981/ 3347230770 tel:0541388530, www.bagno85bgiborimini.it).
- Bellariva di Rimini: BAGNO 81 no problem... Lungomare Giuseppe Di Vittorio (tel. 0541.388926 / 339.4494512, info@bagno81rimini.it, www.bagno81rimini.it).
- Cesenatico: WANDABAUBEACH Lungomare Ponente 75 (tel. 0547 75124 info@bagnowanda.com www.bagnowanda.com).
- Ravenna. Tratti di spiaggia libera in tre località balneari per l'accesso con i cani: Casalborsetti, Lido di Dante e Lido di Classe.
Le aree sono delimitate, segnalate ed attrezzate, con l'indicazione dell'orario di utilizzo (dall'alba al tramonto).
- Riccione Zona Terme (zone 32 e 33): zone di spiaggia confinanti sulle quali i bagnini hanno realizzato quattro aree recintate ciascuno, per un totale di 8 box, con staccionate in legno (di circa m 4 x 4) all'interno delle quali si trovano ombrellone e sdraio. I cani possono stare all'interno di questi box con i loro proprietari. Hanno a disposizione acqua corrente per bere e la doccia. Per ora purtroppo non è consentito ai cani accedere al mare.
- Riccione: Bagni Malibù (bagni 23) sono stati attrezzati con un'apposita aerea per accogliere i cani. Per info: tel. 347-4232056.
- Cervia (RA): Bagno Italia Giuliana (tel. 335 5898393).
- San Mauro Mare (FC): Fido Beach, via Marina, 14 (tel. 338-9292774, www.grandispiagge.it/?FidoBeach).
MARCHE
- Recanati: tratto di spiaggia accessibile.
- Ponte Sasso di Fano: "ISLAMORADA Dog Beach" di Matteo Garofoli - Via Faà di Bruno - 61032 loc. Ponte Sasso di Fano (PU) - Tel: 347.1872521 - islamoradabeach@libero.it - www.islamorada.it
ABRUZZO
- Ortona a mare (Chieti): lido Ripari di Giobbe,
- In alcuni stabilimenti accesso consentito a cani di piccola taglia.
TOSCANA
- Forte dei Marmi (LU): Bagno Flavio, Viale Italico, 56 - Tel./Fax 0584 81209 - info@bagnoflavioversilia.it.
- Livorno: lungomare Ardenza.
- Antignano (Livorno).
- Rosignano Solvay (LI) Spiaggia per cani.
- Piombino (LI): golfo di Baratti spiaggia tra la Perla del Golfo e il Pozzino; località Le Marze; spiaggia in corrispondenza dei macelli pubblici, verso semaforo di Montevento; Spiaggia Lunga nel golfo di Calamoresca; Spiaggia del Canaletto.
- Piombino (LI): Spiaggia comunale Perelli tratto di 100 metri da Porto di Torre del sale verso Follonica (056 563353).
- Marina di Grosseto: direzione Castiglione della Pescaia.
-San Vincenzo: Dog beach (www.dog-beach.it), dove i cani sono liberi di girare senza guinzaglio e di fare il bagno in mare. La spiaggia è libera, ma volendo a pagamento ci sono lettini e ombrelloni. Le persone che ce l'hanno segnalata dicono di essersi trovate benissimo.
- Isola del Giglio: molti alberghi (es. Hotel Campese) e spiagge appartate.
LAZIO
- Maccarese (RM): Baubeach Village, Via Praia a Mare snc, vicino allo stabilimento La Rambla, verso Fregene (www.baubeach.net, tel. 349 2696461).
- Roma: Villa Bauvillage, Banchina del Tevere, tra Ponte Milvio e Ponte Flaminio (tel 3939408059, www.villabauvillage.it).
- Lago di Martignano, agriturismo “Il casale di Martignano”, parte di spiaggia recintata e provvista di gazebo (per l'ombra) dove i cani possono stare liberi.
- Lago di Vico, parte non turistica dove è riserva naturale: spiaggette isolate, raggiungibili tramite un sentiero che parte dall'area picnic attrezzata.
PUGLIA
- Vieste sul Gargano: Fantasy Beach.
- Otranto (LE) tratto di arenile con accesso libero agli animali domestici, località “Laghi Alimini”, accanto “Colonia Trieste”.
- Fasano: Taverna da Santos, Strada Litoranea per Savelletri (3933361500, fsantorsola@libero.it)
- San Cataldo: Bau Beach Soleluna lido (lettino, doccia, ciotola d'acqua di benvenuto e tuffi nelle cristalline acque del Salento). Per info: Luciana 328-5760656 www.solelunalido.it).
SARDEGNA
- Palau (OT): Doggie Beach, località Punta Nera.
- Platamona, comune di Sorso (SS): Dog Beach, discesa n° 4, 50 metri di spiaggia accessibile ai cani e attrezzata con ombrelloni e sdraio.
- Santa Teresa Gallura (OT): Porto Fido, località Porto Quadro (tel. 331 7285426, www.portofido.com) gestita da Arca Sarda.
- Stintino (SS): Residence La Pelosetta (tel. 079 2823041, www.lapelosetta.it).
- Isola di Caprera (OT): Caprera Doggie Beach, Porto Palma, (tel. 366 3933926).
- Sant'Antioco (Cagliari): spiaggia Is Prunis.
- Muravera, Costa Rei (CA): Tiliguerta Dog Beach c/o Tiliguerta Camping Village, http://tiliguerta.com/servizi/tiliguerta-dog-beach/
- Cagliari: località Poetto.
- Santa Giusta (OR): sul litorale di Abarossa, in località Sassu, per la lunghezza di 100 metri, con inizio nel punto Lat.39°49.862’N –Long.8°33.204’E e fine nel punto Lat.39°49.914’N –Long.8°33.223’E, poco distante dal piccolo porto industriale. Contatti: Polizia Municipale di Santa Giusta 0783/354502 e vv.uu@comune.santagiusta.or.it

Contatti

Fondo Amici di Paco
Associazione nazionale per la tutela degli animali
Organizzazione di Volontariato - O.N.L.U.S.
25080 Desenzano del Garda (BS) - Italy
Tel. +39 030 9900732 Fax +39 030 5109170
paco@amicidipaco.it
www.amicidipaco.it